8cento APS

Anno sociale 2023-2024

ATTENZIONE. Causa maltempo il Gran Ballo dell'Unità d'Italia è spostato a Domenica 26 maggio


Sono iniziate le iniziative della Rievocazione 2024 di 8cento APS. Clicca sul banner per vedere tutti gli appuntamenti

In evidenza

Vuoi altre 
informazioni? Contattaci
Curioso di provare? La prima lezione dei corsi è GRATIS

Da Jourdelò

Garibaldi (Miniatura 219x291 px)Il ritratto di Garibaldi, con il volto intenso dalla barba biondo-fulva, lo sguardo deciso ma non duro, la camicia rossa a volte coperta dal poncho, raggiunse nell’Ottocento la notorietà e la diffusione che negli ultimi decenni del Novecento ebbe il ritratto di Che Guevara.
Autore: Mirtide Gavelli
Segue
Teatro 700 Villa Aldrovandi Mazzacorati 1 (Miniatura 219x219 px)Espressione della vivacità culturale del secolo dei lumi, il teatrino viene realizzato per volontà di Gianfrancesco Aldrovandi, attore dilettante, commediografo e cultore appassionato di teatro. Fuori dalle porte della città di Bologna, sulla strada per Firenze (nella zona pedecollinare del colle di Camaldoli) sorgeva il palazzo di Camaldoli, residenza della nobile famiglia Marescotti, poi di Filippo Maria Aldrovandi Marescotti e in seguito del figlio di costui, Raniero.
Autore: Silva Stagni
Segue
Esposizione 1898 Torino (Miniatura 219x292 px)L’Ufficio Internazionale delle Esposizioni (Bureau of International Expositions o Bureau International des Expositions, abbreviato in BIE) è l’organizzazione intergovernativa che gestisce le esposizioni universali e internazionali, oggi chiamate Expo, dal 1928. In realtà nel 1928 le Esposizioni sono già di moda da circa un secolo, e tra Mondiali, Universali, Nazionali, Internazionali, Generali, ecc, sono veramente tante. Centinaia.
In particolare, dopo il successo enorme riscosso dalle prime due vere Esposizioni Internazionali, ogni città si vuole fregiare della propria esposizione.
Autore: Samuele Graziani
Segue
16_rattazzi01Urbano Rattazzi nacque ad Alessandria il 30 Giugno 1808, da famiglia agiata, proprietaria di vasti possedimenti agricoli nel territorio di Masio e nel tortonese. Figlio di seconde nozze del padre, ebbe un legame affettivo molto forte con la madre ed il fratello Giacomo.
La nascita avvenne in una bella dimora di Alessandria, dove è posta una lapide a ricordo, nella centralissima via Rattazzi, ma la famiglia trascorreva molto tempo nella dimora di Masio, dove è ancora forte il ricordo.
L’origine è antica e si presume lombarda, in quanto il cognome non è tipico dell’alessandrino pur essendo presenti molti cognomi zoomorfi.
Autore: Carla Bolloli
Segue

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!
Ti aggiorneremo sulle nostre iniziative.
 
 
 
* Consenso privacy (Campo obbligatorio, il campo deve essere Si)  
       
Partner e sostenitori
Ministero della Cultura Regione Emilia-Romagna
Comune di Bologna Bologna Estate Bologna è Cultura Città Metropolitana di Bologna Museo Civico del Risorgimento - Bologna Musei Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano - Comitato di Bologna Manifestazione Storica della Regione Emilia-Romagna
© 2013 - 2024 8cento.org - Tutti i diritti riservati
🕑