Il viaggio di Ippolita

Sorry, this content isn't available in english..

Terza tappa della rievocazione storica Il Viaggio di Ippolita promossa da Wunderkammer Orchestra sezione Danza WKO-ADA che ricorda il viaggio intrapreso da Ippolita Maria Sforza, secondogenita di Francesco I Sforza e di Bianca Maria Visconti, nel 1465 da Milano a Napoli per celebrare il suo matrimonio con Alfonso II d’Aragona, primogenito di Re Ferrante.

La tappa di Bologna, in collaborazione con 8cento APS prevede due conferenze:

  • Federico Marangoni: Vestiti quali vanno sopra la dote

La moda italiana del XV sec. nelle doti di due dame Sforza.

  • Letizia Dradi: Tutti in “costume”…anche da bagno

La danza storica come danza di comunità.


Ingresso gratuito. Disponibilità n.50 posti seduti.
Prenotazioni: telefono: 0512193930, mail: museiarteanticabologna@comune.bologna.it

Un viaggio indimenticabile per tutti coloro che ne saranno partecipi che lascierà una testimonianza di come, attraverso la grazia e il dialogo, Ippolita mantenne la pace.


Ippolita Maria Sforza Visconti D’Aragona, secondogenita di Francesco I Sforza e di Bianca Maria

Visconti, nasce probabilmente a Pesaro (o Jesi) il 18 marzo 1445.

Trascorsa l’infanzia a Milano, Ippolita sposò nel 1465 Alfonso II d’Aragona, duca di Calabria ed erede al trono di Napoli, cioè del Regno delle due Sicilie.

Donna coltissima, parlava francese, spagnolo, latino e greco, portò intellettuali e umanisti alla corte di Napoli. Suo maestro di danze è stato Guglielmo Ebreo da Pesaro, chiamato alla corte milanese dai suoi genitori per educarla all’arte coreutica. Guglielmo sarà presente tanto alla festa del fidanzamento che a quella del suo matrimonio con Alfonso II d'Aragona. A lei, ottima ballerina, Antonio Cornazano, scrittore umanista, dedica "L'arte del danzare". Donna di grande diplomazia, ebbe incarichi di grande rilevanza. Ippolita svolse anche un ruolo importante di messaggera di pace e segnataria dell'accordo tra i Medici e il Papato, fino a diventare una vera protagonista della scena politica internazionale.


L'evento fa parte di Bologna Estate 2022, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna - Territorio Turistico Bologna-Modena

newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!
Ti aggiorneremo sulle nostre iniziative.
 
 
 
* privacyf (Required field, il campo deve essere Yes)  
Partner e sostenitori
Ministero della Cultura Regione Emilia-Romagna
Comune di Bologna Bologna Estate Bologna è Cultura Città Metropolitana di Bologna Museo Civico del Risorgimento - Bologna Musei Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano - Comitato di Bologna Manifestazione Storica della Regione Emilia-Romagna
© 2013 - 2023 8cento.org - All rights reserved
Close
🕑