8cento APS

Anno sociale 2023-2024

ATTENZIONE. Causa maltempo il Gran Ballo dell'Unità d'Italia è spostato a Domenica 26 maggio


Sono iniziate le iniziative della Rievocazione 2024 di 8cento APS. Clicca sul banner per vedere tutti gli appuntamenti

In evidenza

Vuoi altre 
informazioni? Contattaci
Curioso di provare? La prima lezione dei corsi è GRATIS

Da Jourdelò

Garibaldi a Caprera (Miniatura 219x178 px)Il 29 dicembre del 1855 Giuseppe Garibaldi firmò l’atto di compravendita di circa la metà dei terreni di Caprera, per poi stabilirvisi definitivamente nel 1856. Fu l’inizio di un profondo rapporto con la Sardegna che durò circa 26 anni, sino alla sua morte, avvenuta sull’isola il 2 giugno del 1882.
Autore: Giovanna Milia e Gian Luca Moro
Segue
Uniforme 5 (Miniatura 443x760 px)Durante ogni ballo raccolgono gli sguardi più incuriositi, e con i loro colori e le loro decorazioni contribuiscono a rendere l’atmosfera dei danzatori ancora più suggestiva.
Sono le divise dei cavalieri che provengono dalle forze armate e che, nell’Ottocento, erano una costante di ogni festa che si rispettasse.
Oggi diamo per scontato l’esistenza di uniformi militari e, seppure nel XIX secolo fossero una pratica consolidata, esse non potevano vantare una storia particolarmente lunga.
Autore: Lorenzo Nannetti
Segue

BortolottiAlla Nobile Direzione

della

Società del Casino
In Bologna



Gentilissimi Signori

Avendo io risoluto di mandare alla luce alcune mie consorelle intorno alla danza domestica, onde appagare il desiderio di alcuni amici e discepoli ho pensato tornarmene grandissima utilità dedicando questo opuscoletto alla S.S.V.V. Illustrissime che come naturalmente gentili gli farete graziosa accoglienza uguale a quella cortesia che sè bene vi distingue. Vi propongo di stabilire alcune regole e precetti sulla maniera di danzare con proprietà convenevolezza toccando alcun poco circa l’utilità di quest’arte in oggi purtroppo ridotta a tristissima condizione…
Autore: Alessia Branchi
Segue
Leon Cogniet - Jean-Francois Champollion (Miniatura 219x265 px)Lo stemma sabaudo riluceva più possente che mai. Per Jean-François Champollion non poteva essere una coincidenza se quel toro araldico somigliava all’animale sacro del dio nilotico Hapi.
La strada per Menfi e Tebe passa da Torino, si illuminò entusiasta ammirando le insegne regali della Savoiarda Accademia delle Scienze.
Correva l’anno 1824.
Autore: Martina Rignanese
Segue

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!
Ti aggiorneremo sulle nostre iniziative.
 
 
 
* Consenso privacy (Campo obbligatorio, il campo deve essere Si)  
       
Partner e sostenitori
Ministero della Cultura Regione Emilia-Romagna
Comune di Bologna Bologna Estate Bologna è Cultura Città Metropolitana di Bologna Museo Civico del Risorgimento - Bologna Musei Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano - Comitato di Bologna Manifestazione Storica della Regione Emilia-Romagna
© 2013 - 2024 8cento.org - Tutti i diritti riservati
🕑